Oggi è martedì 9 Agosto - 2022

Sicilia Medica come centro d’informazione: l’impegno dell’Ordine dei Medici di Enna

Il fattore comunicazione oggi, in sanità, è quanto mai importante, anche più degli anni passati a causa della velocità con cui le notizie di diffondono. Inizialmente gli Ordini comunicavano con i propri iscritti con la carta stampata, attraverso le riviste mensili.

Un fattore che gioca un importante ruolo nell’efficacia della comunicazione è la necessità di un coordinamento: in un momento in cui è fondamentale un’uniformità d’informazione, soprattutto in ambito scientifico, Sicilia Medica prende le redini e offre ciò di cui avevamo bisogno. Un’altra importante considerazione è sulla tempestività della notizia. Le tempistiche di comunicazione devono essere comuni tra noi Ordini.

Il Covid indubbiamente ci ha segnato da tutti i punti di vista, anche quello medico, ed è fuor di dubbio la sgradevolezza della comunicazione confusa di questi ultimi anni che non ha trovato una linea comune, andando in direzioni diverse, pur considerando che i punti in comune sono maggiori.

Questa esperienza quindi ci convince sempre di più sul bisogno di omogeneità dell’informazione e che venga data nei tempi corretti. È per queste ragioni che noi Ordini ci siamo convinti sempre di più della necessità di fare fronte comune su una comunicazione che deve essere certa e uniforme (per quanto possibile).

Noi Ordine di Enna ci impegnamo perché crediamo in questo progetto e faremo di tutto per diffondere in modo capillare sul territorio questa opportunità e ci aspettiamo che il Giornale venga letto dal maggior numero possibile di professionisti e non.

 

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

mercoledì 20 Luglio – 2022

Università di Catania, selezione per la chiamata di un professore di seconda fascia

mercoledì 20 Luglio – 2022

Bando dipartimento salute mentale Asp Siracusa

mercoledì 6 Luglio – 2022

Asp Agrigento, stabilizzazione del personale precario

martedì 5 Luglio – 2022

Sanità, siglato nuovo Accordo Regionale per i medici del 118